Muoversi a Roma in vacanza: i trasporti migliori

Organizzare una vacanza a Roma – la città eterna – è motivo di felicità per i turisti, non solo stranieri, ma persino per noi italiani. Capoluogo d’Italia, storia antica e affascinante, guidare e muoversi a Roma non è per nulla semplice, in particolare se si proviene da fuori città e non si conosce il traffico cittadino.

La pianificazione della vacanza romana passa anche per i piccoli dettagli, come valutare un NCC, il noleggio con conducente, uno dei servizi turistici più interessanti dell’ultimo periodo. La mobilità a Roma può diventare un incubo a occhi aperti, soprattutto per le famiglie in viaggio con bambini. Non fatevi cogliere impreparati: ecco i nostri consigli di viaggio a Roma.

Come arrivare a Roma?

Prenotare un viaggio a Roma significa valutare alloggio, trasporto e mezzo di arrivo. A parere nostro, è rischioso muoversi a Roma con la propria auto: sarebbe preferibile scegliere di venire in treno e in auto, e in seguito preferire il mezzo di trasporto migliore sulla base delle proprie esigenze. Per fortuna, in ogni caso, possiamo valutare delle offerte low cost in aereo, oppure prenotare con largo anticipo il treno per Roma.

Le famose vacanze romane evocano in noi sensazioni uniche, ma il traffico romano può mettere a dura prova la nostra calma. Bisogna infatti sottolineare che la città è tra le più grandi in Europa, e che non è proprio una passeggiata visitarla: vanta ben 1285 km quadrati. Perdersi è un attimo (e così la pazienza).

Il nostro consiglio principale rimane quello di preferire dei mezzi di trasporto che possano evitarci il nervoso e lo stress di ritrovarsi imbottigliati per ore, perdendo momenti preziosi da dedicare alla cultura e all’arte romana.

Una volta giunti a Roma, vi suggeriamo di vedere anche i dintorni: la città è immensa da visitare, con i suoi musei, le attrazioni e gli oltre 2000 anni di storia. Valutare di fare una visita a Roma e dintorni è l’ideale, e per chi vorrebbe proprio spostarsi e fare un weekend fuori porta, è possibile scoprire cosa vedere all’Aquila 10 anni dopo il sisma.

Mezzi più diffusi a Roma

Come ogni metropoli che si rispetti, Roma offre una rete di trasporti piuttosto vasta: per vivere in spensieratezza le vacanze, è meglio puntare a viaggiare senza la propria auto e valutare metro, bus, taxi, car sharing o il famoso NCC (Noleggio Con Conducente).

Ognuno offre dei pro e dei contro: osserviamo le caratteristiche dei trasporti a Roma, per evitare di rimanere imbottigliati nel traffico e di subire lo stress anche in vacanza. Qualche dritta preziosa sui mezzi, come funzionano e che cosa propongono (e soprattutto quali sono i meno costosi).

Metro

Forse è probabilmente il metodo più veloce per muoversi a Roma, soprattutto perché le fermate sono molteplici e le varie zone della città sono connesse tra loro. Un altro vantaggio interessante della metro romana è che è (quasi) sempre vicina alle attrazioni più famose. In questo modo, si risponde alle esigenze dei turisti e non solo degli abitanti, per promuovere la mobilità.

Bus

Ovviamente, non possono mancare i bus a Roma: il problema è che, rispetto alla metro, parliamo di un trasporto moderatamente più lento e anche indisponente. Sebbene le linee di bus in città non manchino, è sicuramente l’attesa la parte più snervante. Inoltre, nelle ore di punta, si sconsiglia assolutamente la loro scelta: molto meglio valutare il taxi o NCC.

Taxi

Un grande classico delle metropoli, il taxi è una scelta potenzialmente costosa per le tasche dei turisti, soprattutto se desiderano un trasporto costante nel tempo. Può capitare di prenderlo una volta, ma sul lungo termine porta effettivamente ad aumentare l’asticella del budget per le vacanze. In ogni caso, i taxi a Roma non mancano: controllate sempre, prima di salire, che accettino il pagamento con carta di credito.

Car o moto sharing

Sconsigliato per le famiglie in vacanza a Roma con bambini, il car o moto sharing è invece ideale per i single, le coppie o gli amici, in particolare per ammortizzare i costi del viaggio. Si va a spendere decisamente poco, in quanto i costi della benzina vengono spartiti tra tutti coloro che usufruiscono del passaggio. Decisamente, tra le scelte più interessanti.

Che cosa offre il NCC a Roma: i vantaggi

Che cos’è l’NCC e che cosa offre nello specifico per la vacanza a Roma (ma un po’ in tutta Italia)? È un servizio estremamente vantaggioso, soprattutto perché elastico, affidabile e sicuro, oltre che comodo. La convenienza del NCC in sé risiede nel fatto che, sul lungo termine, si rivela la strategia vincente per una vacanza senza problemi.

Il servizio è disponibile a qualsiasi ora ed è dunque elastico: il mezzo di trasporto e l’autista, se lo si desidera, non cambieranno per tutto il viaggio. Si può prenotare per un’intera giornata, avendo l’occasione di girare Roma e magari i suoi dintorni: non c’è la preoccupazione del ritorno in hotel o appartamento.

Un altro fattore da considerare è la puntualità del servizio, che rimane a vostra totale disposizione, senza contare il prestigio: NCC prevede quasi sempre l’utilizzo di auto di lusso, che garantisce dunque ai passeggeri di vivere un viaggio rilassante, con ogni comodità a loro disposizione. Muoversi a Roma con NCC è decisamente tra i modi migliori per prevenire lo stress della vacanza e per vivere giorni intensi ed emozionanti alla ricerca delle nostre origini. Per questo motivo, vi suggeriamo decisamente di richiedere un preventivo per il NCC a Roma, in modo tale da stabilire il budget.